• Italy
  • International
  • United Kingdom
  • Australia
  • United States
  • China
  • Vietnam
  • Germany
  • animalasia.lang_fr
  • Hong Kong (繁)
  • Hong Kong (EN)

Rescue Timeline:

25 marzo 2014

La lunga marcia verso la liberazione di Ti Map

Gli aggiornamenti più recenti sono in testa – il fuso orario di riferimento è quello del Vietnam.

17.30: E così Ti Map, che il cui vezzeggiativo è ormai Chubby Mouse, l’ultimo orso rimasto in una fattoria della bile della sua provincia, è giunto finalmente alla riserva naturale di Animals Asia. Grazie a tutti voi per averci accompagnato in questo incredibile viaggio per la sua liberazione.

Ancora una volta il nostro team di salvataggio può essere fiero del proprio lavoro.

Puoi avere maggiori informazioni sulle nostre attività per la chiusura delle fattorie della bile visitando questa pagina.

Se desideri contribuire con una donazione per coprire i costi del salvataggio, le necessarie cure mediche che Ti Map dovrà sostenere e aiutarci nel nostro lavoro contro questa crudele industria in Cina e Vietnam, clicca qui adesso.

Tutto ciò che facciamo è possibile solo grazie al suo sostegno. Il tuo appoggio continuerà a ispirare la nostra battaglia.

15.45: Prendiamo nota che i chilometri sono 1.700 e non 1.400 - ma il team è finalmente arrivato a destinazione!  Il viaggio è stato di 3.400 km, considerando anche il viaggio di andata. Stiamo aspettando che vengano caricate le foto di Ti Map.

14.20: Sembra che ogni ora trascorsa sia una nuova esperienza per Ti Map. A questo punto occorre attraversare in barca il Fiume Rosso.

13.45: Il team mangia un po’ più tardi – sulla strada Banh Mi – panini tradizionali vietnamiti.

11.45: Ti Map pranza con cavolo e anguria, la sua preferita.

09.25: Il team ha notato questa piccola e sperduta oasi di pace durante i costanti urti e gli assordanti rumori della Highway 1, e ha deciso di fare una sosta. Mentre la squadra si sgranchiva le gambe, Joost e Tuan hanno aperto il retro del camion per far godere a Ti Map un pò di sana aria fresca. Non è ancora vera libertà, ma è sicuramente qualcosa che non ha mai visto prima. Ancora un po’ di frutta per un breve picnic prima di riprendere il viaggio in perfetto orario sulla tabella di marcia.  

07.00: Ci fermiamo per fare rifornimento di carburante e a causa delle difficili condizioni della strada cogliamo l’occasione per aggiungere della paglia sul giaciglio Ti Map, in modo da rendere il suo viaggio il più confortevole possibile. Nel frattempo il cieli grigio e il brutto tempo, che ci hanno accompagnati per oltre 1.000 km, lasciano il posto a temperature più miti.

06.30: Nonostante l’eccitazione per l’ultimo giorno di viaggio, il bisogno di riposare si fa sentire, anche per Ti Map. Quando questa mattina il Bear Worker Tuan ha aperto il camion per offrire la colazione a Ti Map, l’orso era disteso per tutta la lunghezza della sua gabbia di trasporto e russava sonoramente.  

Ma con l’obiettivo di raggiungere il centro di recupero di Tam Dao prima che si facesse sera, non c’è stato tempo per riposare e il team si è rimesso in marcia prima delle sette.

Giorno 4 (ultimo giorno): Venerdì, 28 Marzo. Vinh

Se volete fare una donazione per aiutarci a coprire i costi di questo salvataggio e sostenerci nel nostro lavoro per la chiusura delle fattorie della bile, potete farlo seguendo questo link.

 

Ore 19.20: La giornata della squadra è stata caratterizzata dalle cose più buone della vita: cibo delizioso, gli amici, il viaggio e una forte empatia che sta progressivamente crescendo tra Tuan, Joost e Ti Map.

Joost e Tuan non si sono risparmiati nel seguire il nostro nuovo orso. Dopo quattordici anni in una gabbia, trascorsi a mangiare solo pappa di riso, adesso quest’orso potrà davvero godersi una nuova vita. Il cibo che ha assaggiato in questi giorni e mai prima sarà una gioia quotidiana per lui, e i suoi nuovi amici saranno pronti a prendersi sempre cura di lui. Alla riserva naturale i primi amici orsi che abbia mai avuto lo stanno aspettando.


Ore 17.00 :Una breve sosta per una nuotata rinfresca l'equipaggio. Su le scarpe e di nuovo a bordo per arrivare presto a Vinh .


Ore 16.45: Vogliamo rispondere ad alcune domande che i nostri supporter ci hanno rivolto in merito al trasporto degli orsi salvati. La domanda più gettonata è stata: “ Perché non utilizzare l’aereo per trasportarli al centro di recupero?”

Abbiamo girato questo quesito alla fondatrice di Animals Asia, Jill Robinson, che è stata eccezionale nell’organizzazione della logistica per i salvataggi degli orsi della luna in Cina e Vietnam.

Jill ha così risposto : "Abbiamo studiato questa possibilità anni fa per la Cina, valutando la praticità dell’utilizzo dell’aero invece del trasporto su strada. Purtroppo le logistiche sono terribili, le normative aeree richiedono una preparazione preventiva di settimane, sia per i requisiti delle gabbie che per la documentazione che esige il vettore; inoltre ci vorrebbero molte ore per sbrigare le formalità doganali, raggiungere l’aeroporto e poi la riserva naturale.

Se poi  si tratta di un aereo passeggeri, piuttosto che un cargo speciale che ne permette l’uso per più orsi, non ci sarebbe permesso di stare con loro per poterli accudire e controllare tutto il tempo, e noi abbiamo bisogno di stare con loro per garantire che tutto vada bene durante il trasporto.

Il costo è infine sempre una considerazione molto importante ( ma se fosse il modo più sicuro, facile e pratico certamente lo avremmo fatto) se pensiamo al peso degli orsi e alle gabbie in acciaio rinforzato."

13:37: La squadra è entusiata nel vedere un supermercato lungo strada che ha permesso di acquistare per Ti Map una accurata selezione di nuovi alimenti da mangiare durante il suo lungo safari attraverso il Vietnam:  carote , mele, zucche e patate dolci sono i nuovi sapori per Ti Map.

 10:46: Le fermate sono costanti per assicurarci che Ti Map sia a posto. L’orso sta cominciando a mangiare un paio di angurie, mentre i controlli veterinari di Joost hanno dato esito positivo.

 08:47: Il team sta attraversando il tunnel e per segnare il punto a metà del percorso hanno posato per questa foto di squadra.

08.11: La foto qui sotto è arrivata dal team alle 08:11 di questa mattina. È una visione un po’ iconica dell’Hai Van Pass del Vietnam, tradizionalmente considerata la linea di demarcazione tra nord e sud. Significa che la squadra è a metà strada. Anche se ora è primavera, al nord è ancora inverno. Detto questo, sembrerebbe che abbiamo 29 gradi centigradi lì. Nel momento in cui arriveremo a casa, la temperatura sarà probabilmente più bassa di 10 gradi. Invece di attraversare la catena montuosa, il team sta progettando di utilizzare il tunnel inaugurato nel 2005.


07.36: Messaggio  del veterinario Joost via Trinh : "Non ho mai visto prima d’ora un orso che ama il cavolo in questa maniera.”

Dopo anni in cui è stato alimentato solo con pappa di riso, Ti Map si gode ora il suo piccolo tour gastronomico, provando tutto il ricco e vario assortimento di frutta e verdura incontrato attraversando il Vietnam.

A ogni sosta Tuan si reca nei mercati locali per procurargli delle vere primizie. Altri due cavoli sono stati acquistati come snack per il viaggio. Di questo passo Ti Map farà veramente onore al suo nome  (che tradotto dal vietnamita significa Topo Paffuto).

07.35: Messaggio di testo da Trinh :"Siamo per strada ora!"

07:30: Una e-mail arriva dal direttore  del VietnamTuan :

"Siamo arrivati intorno alle 21:00 di ieri sera e con il ristoro di Ti Map e la cena, credo che siamo crollati tutti dopo aver trascorso sedici ore per strada. Oggi sarà una giornata un po’ più facile, con partenza alle 07:30, e speriamo di arrivare a Vinh City, nella provincia di Nghe An, stasera alle 19.00.

Ieri abbiamo percorso più di 630 chilometri. Oggi il tragitto è di circa 480 km, ma con le condizioni del traffico e della strada la velocità media è di circa 50 chilometri all'ora se va bene.

07:00: Bello poter iniziare la giornata con i  messaggi meravigliosi dei nostri sostenitori via Facebook. La squadra li sta leggendo tutti.

Giorno 4: Giovedì, 27 marzo. Danang.

21.30: Si dorme…

08.45: Un equipaggio molto stanco è arrivato all’hotel di Danang. Famelico, mezzo addormentato e con i telefoni praticamente scarichi. Non ci saranno le luci di Danang per la nostra squadra stasera. Il cibo è già pronto e subito dopo a dormire.

Il team si è fermato più volte a controllare l’orso salvato e ha riferito che sta bene.

Al  loro ritardo sulla tabella di marcia ha contribuito lo stato delle strade lungo il tragitto, così come le leggi locali - che vietano la conduzione di camion su alcune carreggiate in determinati momenti. Il team ha iniziato la via del ritorno.

Domani si parte per Vinh. Altri due giorni di viaggio prima di arrivare a Tam Dao.

17.00: Abbiamo appena sentito Trinh, Responsabile Comunicazione del Vietnam, e dopo i momenti concitati vissuti ieri è un miracolo che il nostro team sia ancora sveglio. È stato un lungo giorno di viaggio, dato che il team era per strada dalle 4 della mattina.

Si sarebbero aspettati di giungere a Danang – la città più grande della provincia in cui avviene il salvataggio - intorno alle 8 questa sera. Alloggeranno in un hotel di vecchia conoscenza, che ha assicurato loro non solo un’eccellente accoglienza ma anche una sistemazione per la gabbia di Ti Map durante la notte.

Tutti sembrano felici perchè Ti Map ha sgranocchiato alla sua maniera la frutta che gli è stata offerta. Ha anche mangiato un po’ di riso congee – che è stato precedentemente sminuzzato e somministrato gradualmente, perché il team non vuole introdurre eccessivi cambiamenti tutti in una volta. 

Per l’ormai esausta squadra di Animals Asia e i guidatori ci sono ancora 170 km di strada da percorrere prima di potersi riposare.

Faremo del nostro meglio per farvi sapere quando saranno giunti a destinazione sani e salvi.

16.26: Qualche foto della strada che ancora ci attende dal nostro Ngoc del communication team. Ci aspettiamo che il traffico aumenti nelle prossime ore verso nord e che la giornata sia meno soleggiata.

15.15: Il nostro team si sta riposando dopo il lungo viaggio attraverso la famosa Higway 1.

Per fortuna un membro del nostro gruppo conosce bene la strada di ritorno per Hanoi, per averla percorsa più volte in precedenza. Ecco il suo commento:

“Il tragitto effettuato non ha evidenziato intoppi. Da Phan Rang a Tuy Hoa, la Highway 1 costeggia alcune delle più belle spiagge del Vietnam, inclusa la nota zona turistica di Nha Trang.

"E’ un tratto tortuoso con una singola carreggiata che permette una vista mozzafiato al riparo dai promontori,non troppo trafficata alle prime luci dell’alba, quando il team si è messo in marcia.  

Da quando ci siamo incamminati questa mattina alle 4, avevamo previsto di arrivare a Tuy Hoa per le 11 della sera. Si tratta di 220 km da percorrere in sette ore, questo giusto per darvi un’impressione sommaria del vento che soffia da queste parti.

Sfortunatamente per il team di Animals Asia, la Highway1 ha giustamente una pessima reputazione e i prossimi 100 km verso nord si annunciano già meno piacevoli. Gran parte del viaggio avverrà su una sola carreggiata, la strada è piuttosto dissestata e – come nel tratto che attraversa la provincia di Khanh Hoa – non sono stati effettuati lavori da oltre 40 anni. Il traffico pesante, combinato alle precarie condizioni di marcia – in quella che è la via più battuta da locali e turisti – passa dentro  quasi tutte le città che s’incontrano, è questa è la ragione per la quale la Highway1 non è molto divertente da percorrere."

Con il cambio alla guida dell’auto e del camion che trasporta l’orso, e grazie alle soste per verificare che l’orso stia viaggiando bene, il team sta prendendo tutte le precauzioni del caso per condurre Ti Map alla sua nuova casa entro venerdì.”

13.46: Sembra che il Bear Worker Tuan abbia un suo proprio fan club – dato che posta fotografie di frequente sulla sua pagina Facebook, come quella in cui preparava di prima mattina la colazione per Ti Map. Mentre lui ringrazia i suoi ammiratori d’oltreoceano, Anh Nhoc si lascia scappare in lingua vietnamita che Tuan è davvero un bel tipo! Grazie – passeremo il messaggio.

1030: L’intera squadra finalmente arriva a Tuy Hoa City, dove sarebbe dovuta giungere al primo stop la notte precedente ma, essendo partiti all’alba, siamo fiduciosi di rimetterci in carreggiata e raggiungere Danang prima del crepuscolo.

Ti Map se la cava bene nella sua gabbia di trasporto e oggi ha già divorato zucchero di canna, banane e succo di melone! Continua a mangiare Ti Map – ce n’è a volontà dove stiamo andando.

15.15 Il nostro team si prende un break nel corso del tragitto sulla famosa Highway 1.

Sarà un lungo, lunghissimo, viaggio.

Ti Map si prende di tanto in tanto delle pause nel corso del tragitto e il Bear Worker Tuan si preoccupa di scovare per lui degli snack succulenti. Crediamo che questa bontà verde sia Acacia – localmente conosciuta come Keo - ed è un frutto molto amato dagli orsi della luna.

 Ti Map sembra cavarsela bene nella sua gabbia di trasporto e oggi ha già divorato zucchero di canna, banane e succo di melone! Continua a mangiare Ti Map – ce n’è a volontà dove stiamo andando.

06.00: Il team è sveglio e il Bear Worker Tuan prepara la colazione per Ti Map. Proveremo ad aggiornarvi appena potremo su ogni notizia che riguarda le condizioni di Ti Map, anche se al momento non sono previsti ulteriori contrattempi. Percorrere tutta la strada verso Danang oggi potrebbe sembrare davvero arduo, dato si tratta di oltre 700 km e il ritardo di ieri ha rallentato i nostri piani.

· Secondo giorno: merocledi, 26 marzo. Phan Rang 

19.27: E’ appena arrivato un messaggio dal nostro team che dice che sono giunti a Phan Rang, dove intendono passare la notte. Ti Map sembra in buone condizioni. Ulteriori aggiornamenti in mattinata.

16.10: Più tardi di quanto credessimo siamo per strada con Ti Map. Ci dirigiamo vicino a Phan Rang anzichè a Tuy Hoa, alle prese con la necessità di trovare una sistemazione dell’ultimo minuto per sette valorosi uomini e un orso della luna.

Il Bear Worker Tuan prepara il cibo per Ti Map, che si è appena svegliato

Ti map dorme

16.00: Al telefono da Phan Thiet siamo riusciti a scambiare qualche parola con il nostro direttore del Vietnam Tuan, che sopraintende le operazioni per il salvataggio di Ti Map.

Sembra che la salute di Ti  Map stia preoccupando il team. Dopo l’anestesia l’orso ha smesso di respirare per due volte, nonostante gli sia stata somministrata solo una dose del farmaco anziché due o tre come normalmente accade.

Il capo veterinario di Animals Asia Joost, è intervenuto tempestivamente e Ti Map ha ripreso a respirare.

Dato che l’orso è stato anestetizzato solo lievemente, il nostro team veterinario è preoccupato per la sicurezza dell’orso - nel caso in cui si renda necessario somministrargli altri farmaci- e per quella delle persone, sia i membri di Animals Asia sia i rappresentanti del locale Dipartimento Forestale che ci hanno aiutato a portare giù per quattro piani di scale Ti Map.

Una volta raggiunto il secondo piano, Ti Map ha nuovamente smesso di respirare. Joost ha reagito con calma e fermezza, ristabilendo la situazione iniziale ancora una volta, e sospendendo il controllo veterinario. A questo punto Ti Map è stato portato direttamente nel camion che lo porterà sano e salvo alla riserva naturale di Tam Dao.  

Tuan sostiene che si tratta della prima volta che accade un evento di questo tipo nel corso di un salvataggio operato dal nostro team vietnamita, e ovviamente siamo tutti preoccupati che ciò possa dipendere dalle condizioni di prigionia e dal processo di estrazione della bile che l’orso ha dovuto subire per molti anni.  

LIVE RESCUE: Partiremo quando anche Ti Map sarà pronto. Brittany risveglia dolcemente l'orso

13.30 Il Bear worker Tuan si accerta che la gabbia dove verrà trasportato Ti Map sia solida e sicura. Quando l'orso sis sarà completamente svegliato comincerà anche il nostro viaggio.

13.20: Dato che Ti Map continua a sonnecchiare all'ombra, il team di Animals Asia gli offre un po' di cibo. Siccome mangiano il Com Binh Dan - letteralmente "il pasto dei lavoratori" - Ti Map comincia a ridestarsi. Dev'essere particolarmente pigro in una giornata come questa, con temperature che superano i 30 gradi centigradi. Il nostro team è più abituato a un clima umido e brumoso, tipico del Vietnam settentrionale, ma questa mattina il sole picchia. Mentre il nord del paese è baciato dalla prima giornata di sole della settimana, non abbiamo dubbi che nella nostra riserva naturale di Tam Dao tutti gli orsi saranno già in piscina. Un lusso di cui godrà presto anche Ti Map.

10.00: Mnetre Ti Map dorme, ci affrettiamo a posizionarlo nella gabbia di contenimento per il trasporto nel camion. La squadra di Animals Asia riprenderà il viaggio domani sul tardi, sperando di raggiungere la città di Tuy Hoa prima che cali la notte.

Ti Map nella gabbia di trasporto pronto per il lungo viaggio verso casa

Sul camion sotto lo sguardo attento delle telecamere                                                               

09.53: Dopo il check-up veterinario Ti Map è stato caricato sul camion

Ti Map viene trasportato sul camion

Ti Map si sottopone al controllo veterinario

Giù per quattro piani di scale

09.30: Sì è deciso di trasportare Ti Map attraverso le scale, in tutto si tratta di quattro piani - Ti Map verrà anestetizzato e portato giù a mano.  Al piano terra dell'edifico verrà sottoposto ai controlli medici. 

La stampa cattura l'ultima immagine di Ti Map in gabbia

08.45: Non è sempre facile per noi comprendere certe situazioni, ma nonostante l’allevatore abbia abusato di Ti Map con crudeltà per l’estrazione della bile, riscontriamo in lui un genuino sentimento di affetto per l’orso.

Sono preoccupazioni di questo tipo che spesso inducono gli allevatori a consegnarci i loro esemplari, nella speranza che possano avere una vita felice senza più subire abusi. Prima che gli portassimo via l’orso, l’uomo ha sussurrato all’orso: “Torna nella foresta piccolo figlio mio” – riferendosi alla riserva naturale di Animals Asia a Tam Dao.

In precedenza il signor Viet aveva dichiarato:

"Abbiamo completa fiducia nel lavoro di Animals Asia, e non avremmo mai ceduto Ti Map a nessun altro allevatore o struttura. Crediamo che Animals Asia si prenderà cura di lui molto meglio di quanto potremo mai fare noi. Adesso sappiamo che le fattorie della bile sono sbagliate”.

"Torna nella foresta piccolo figlio mio"

08.35: Un piccolo problema – Ti Map è al quarto piano. Il veterinario Joost prova a escogitare quale potrebbe essere la soluzione migliore per portarlo giù.

Il veterinario Joost si domanda come portare giù Ti Map

08.24: Grande interesse da parte dei media locali. Ti Map non sarà semplicemente un altro orso liberato, lui ci aiuterà a creare consapevolezza sulla crudeltà delle fattorie della bile, promuovendone l’eliminazione in tutto il Vietnam.

Prezioso coinvolgimento da parte dei media locali

08.24: Il nostro team incontra i rappresentanti del Corpo Forestale e l’allevatore Nguyen Hong Viet per firmare le carte che consegneranno l’orso alle cure di Animals Asia.

La firma dei documenti ufficiali

07.00: Dopo aver viaggiato per 1.700 km dalla riserva naturale di Tam Dao nel nord del Vietnam, il team di Animals Asia è pronto per il salvataggio di Ti Map - nome vietnamita per “Chubby Mouse” (Gasgas in Cenerentola). 

 


INDIETRO