• RISERVE NATURALI

    photo caption goes here.

  • RISERVE NATURALI

    Photo caption goes here.

Il centro di recupero degli orsi a Chengdu, in Cina, è stata la prima riserva naturale di Animals Asia e anche la prima nel suo genere al mondo: un avventuroso rifugio che combina aree sicure semi-naturali per la riabilitazione degli animali con aree di foresta di bambù ideate in modo da fornire agli orsi un ambiente sicuro, divertente e stimolante per il resto della loro vita, nonché per fungere da centro di formazione e di ricerca.

Dall’anno 2000, quando il governo cinese ci ha dato accesso a una riserva naturale abbandonata e sono arrivati i primi 63 orsi salvati, il centro ha registrato continui sviluppi e miglioramenti. Oggi possiede 11 bear house e 15 aree semi-naturali e naturali esterne, comprese due aree semi-naturali per gli orsi che richiedono cure speciali, per gli orsi vecchi o per quelli che deambulano con difficoltà, nonché un’area semi-naturale esterna speciale per gli orsi bruni. Nel complesso queste aree possono alloggiare circa 250 orsi, a seconda delle loro necessità (per gli orsi che hanno bisogno di cure particolari è necessario spazio extra). Molti degli arredi e giocattoli di arricchimento ambientale che gli orsi hanno a loro disposizione nelle aree semi-naturali esterne sono stati realizzati in materiali locali e costruiti sul luogo dal nostro team di orticoltura per gli orsi.

La riserva naturale dispone anche di un ospedale veterinario completamente attrezzato, un’area di quarantena riparata, un edificio amministrativo, un’aula riservata alla formazione del pubblico, alloggi per personale e lavoratori, cucina e mensa per il personale, una cucina per gli orsi, il cimitero degli orsi, un orto per le erbe in cui si coltivano alternative naturali alla bile d’orso e un’area semi-naturale per le scimmie, che ospita due macachi domestici confiscati. Aree di osservazione realizzate appositamente intorno alle tre bear house permettono a personale e visitatori di osservare gli orsi da vicino nelle loro aree semi-naturali esterne. È attualmente in corso la costruzione di un centro di formazione per il pubblico, la cui apertura è prevista nel 2013.

Peter Egan nella riserva naturale di Animals Asia di Chengdu, in Cina

Peter Egan nella riserva naturale di Animals Asia di Chengdu, in Cina

Gli orsi che riceviamo presso la riserva naturale in Cina arrivano in condizioni terribili: soffrono di tumori e infezioni addominali e spesso di qualche forma di patologia cardiaca o epatica. Fino al 90% degli orsi soffre inoltre di una o più delle seguenti menomazioni fisiche: arti mancanti, zampe amputate, cuscinetti delle zampe affetti da malattie o deformati, artigli rimossi, canini estratti o segati e cecità. Oltre a ciò, molti soffrono di deformità e problemi articolari o di deambulazione a causa degli anni che hanno trascorso immobilizzati in gabbie a volte non più grandi del loro corpo.

Nonostante le loro cattive condizioni, la maggior parte degli orsi recupera bene, in parte grazie alla loro natura stoica e resistente, ma anche grazie alle cure esperte che ricevono dal nostro team di veterinari, noti in tutto il mondo per la loro esperienza nelle cure dedicate agli orsi salvati in Cina dalle fattorie della bile, oltre che ai nostri manager locali, operatori e volontari esperti. Il programma esteso di gestione comportamentale e veterinaria praticato presso entrambe le riserve naturali è anche d’aiuto nell’assicurare il benessere di tutti gli orsi durante la riabilitazione.

Attualmente la riserva naturale alloggia oltre 140 orsi felici e sani, che si stringono assieme nelle loro cucce pensili, escono dai rifugi coperti per giocare con gli amici, si arrampicano in cima ad alberi “vittime” della loro esuberanza, si tuffano nei laghetti tra le rocce o si rilassano sull’erba godendosi l’aria all’aperto, a prescindere che siano disabili o meno.

Sebbene il centro di recupero non sia ufficialmente aperto al pubblico, il team accoglie circa 3.800 visitatori all’anno, compresi fotografi e troupe dei media internazionali e cinesi.

La maggior parte dei visitatori partecipa alle visite dei “giorni aperti”, organizzate ogni due settimane per gruppi di un massimo di 20 persone, durante le quali i visitatori possono ammirare da vicino gli orsi e ottenere informazioni sulle pratiche crudeli che hanno luogo nelle fattorie della bile.

Il centro, inoltre, collabora da vicino con scuole e istituti d’istruzione, organizzando campi estivi per gli studenti universitari di tutta la Cina e dando il benvenuto a un flusso costante di alunni delle scuole elementari delle zone circostanti.

Per aiutarci a diffondere le informazioni riguardo alla realtà del settore delle fattorie della bile tra i nostri visitatori e il pubblico in genere, la riserva naturale di Chengdu è dotata di un’aula per la formazione del pubblico nella quale sono in mostra fotografie delle gabbie e attrezzature usate nelle fattorie della bile. Queste strutture giocano un ruolo essenziale nella nostra campagna. Nel 2013 verranno ampliate in modo da includere un nuovo centro di formazione e grandi aree di osservazione per permettere a visitatori e ricercatori di osservare gli orsi nelle aree semi-naturali esterne.

Il team è anche attivamente impegnato in vari tipi di attività educative esterne: organizzazione di workshop in scuole e università; collaborazione con studenti di veterinaria e con il personale di zoo e parchi zoologici; presentazioni a studenti e professionisti della medicina tradizionale per condividere con loro le informazioni ottenute dalle ricerche effettuate sulla bile e sulla crudeltà con cui sono trattati gli orsi nelle fattorie della bile allo scopo di incoraggiare studenti e professionisti a non prescrivere più la bile d’orso.

I programmi educativi sviluppati dal nostro personale non solo sono stati d’aiuto a far sì che il centro di recupero acquisisse la reputazione di centro regionale per l’educazione morale ed ambientale, ma hanno anche aiutato a far avanzare in misura straordinaria in Cina il concetto di tutela degli animali.

“Every bear has their own character, emotions, and social life. Though tortured by human beings for many years, they always express a kind and forgiving nature, and show no hatred towards people.” Rocky Shi, bear team supervisor, China Bear Rescue Centre

Per poter soddisfare le numerose richieste di visita, organizziamo due volte al mese visite guidate riservate ai nostri sostenitori.

Le visite sono limitate a quattro gruppi di venti persone al giorno: due la mattina alle 9.30 e due il pomeriggio alle 15.00. La visita dura da un’ora a un’ora e mezzo. Tenere presente che solo la visita del mattino è condotta in inglese, le altre sono in cinese mandarino.

Calendario dei giorni aperti alle visite

Il centro di recupero degli orsi in Cina è aperto ai visitatori solo in giorni specifici e su prenotazione.

2014:

gennaio   11   18   febbraio 14   21    
marzo   14   28   aprile 11   25    
maggio   9   23   giugno 13   20    
luglio   11   25   agosto 8   22    
settembre   19   26   ottobre 17   24   31
novembre   14       dicembre 12   19    

 

Poiché i posti sono limitati, le visite sono riservate ai donatori attivi di Animals Asia che abbiano versato una donazione di almeno 50 dollari USA o equivalente in altre valute. È grazie alla generosità dei donatori che possiamo continuare la nostra campagna mirata a chiudere le fattorie della bile, preservare il centro e curare gli orsi salvati per il resto della loro vita.

Se vuoi diventare donatore, fai clic qui per dare il tuo contributo al mantenimento della nostra riserva naturale. In qualità di donatore riceverai aggiornamenti ad intervalli regolari riguardo al centro e alla nostra campagna per chiudere le fattorie della bile, nonché informazioni riguardo ad altre campagne e notizie dei nostri orsi.

Per informazioni dettagliate su mezzi di trasporto, viaggi, visti e la disponibilità di alberghi a Chengdu, vedere la pagina delle informazioni turistiche.

 

Although adult moon bears are known to live alone in the wild, long-term observations at our sanctuaries show that – without competition for food – they can adapt to live happily in groups, often developing strong social bonds.

More Information

Profili degli orsi

Fai la conoscenza con alcuni degli orsi di grande personalità che sono stati accolti da Animals Asia nelle riserve naturali in Cina e Vietnam.

INDIETRO 
X