• Italy
  • International
  • United Kingdom
  • United States
  • Australia
  • Germany
  • Hong Kong (EN)
  • Hong Kong (繁)
  • animalasia.lang_fr
  • China
  • Vietnam

Diario di Nanning: La speranza di un futuro migliore

11 giugno 2014

l nostro diario di Nanning vi porterà all'interno di una fattoria della bile che convertiremo in riserva naturale. Il processo durerà due anni e vi terremmo aggiornati costantemente.

Siamo grati al meraviglioso bear team e ai veterinari di Animals Asia, che continuano a condividere con noi le proprie esperienze.

Lu Wen Juan – Team Leader - 22.05.14

Zeng Yi headshot borderQuando provo a scrivere della visita alla fattoria della bile di Nanning non so da dove cominciare. Ho avuto numerose e contrastanti sensazioni e qualcuna di esse è molto difficile da esprimere.

Nanning è una bellissima città circondata dalle montagne, e nel momento in cui sono arrivata al Huahua Big World, dove si trova la fattoria, ero davvero eccitata all'idea di vedere gli orsi. Non riuscivo proprio a controllarmi.

Poi, quando ho visto le condizioni degli orsi, sono rimasta scioccata.

Non so come esprimere quel che ho provato entrando in alcuni capannoni dove gli orsi erano detenuti all’interno di minuscole gabbie. Questi animali avevano lo sguardo fisso e manifestavano comportamenti stereotipati.

Mi sono messa a piangere.

Ho provato a prepararmi alla visita prima di partire e ho visto alcune foto, ma quelllo a cui ho assistito andava al di là di ogni immaginazione. Non penso che si possa davvero comprendere cosa significa vivere in tali condizioni senza aver visto con i propri occhi questi orsi.

Gli animali qui sono infelici e conducono una vita grama.

Al nostro arrivo non c'era acqua. Ho sentito che questo fatto si ripete con una certa frequenza. Non posso credere che gli orsi riescano a sopportare temperature così calde senz'acqua da bere. Quando abbiamo dato agli orsi le nostre bottiglie d'acqua, le hanno trangugiate avidamente.

Il momento più bello è stato quando abbiamo offerto acqua e cibo agli orsi. La nuova dieta per loro è la cosa più squisita al mondo. Gli orsi adorano l'acqua, ci si immergono e si fanno la doccia. Si rotolavano per assicurarsi che ogni parte del corpo si bagnasse - e lo facevano spruzzandomi addosso l'acqua.

Alcuni degli operai qui si prendono cura degli orsi. Ne conoscono le abitudini individuali - sanno se per esempio detestano il cavolo o i pomodori.

Con gente così, e grazie a una team leader come Heidi (Heidi Quine, Senior Bear Manager), sono sicura che in futuro trasformeremo la fattoria in un posto meraviglioso.

Gli orsi hanno davanti a sè giorni felici - senza più dolore e sofferenza.

Spero che convertiremo sempre più fattorie della bile in riserve naturali, così che tanti più orsi possano avere un futuro migliore.

031A3413

Heidi Quine, Senior Bear Manager

29.05.14

Heidi Quine headshotBorderQuando ho raggiunto il Capannone 3 e ho offerto acqua e aiutato gli orsi a farsi la doccia, passando da un cortile in cemento senza finestre ho visto una minuscola gabbia dove c'era rinchiusa un'orsa. 

Gli altri orsi correrebbero dai loro ex aguzzini impazienti di ottenere una rinfrescata sotto l'idrante. Ma lei era diversa. Se ne stava tranquilla sui gradini di cemento che portano alla gabbia dandomi le spalle, con la testa rivolta al cielo. Il suo naso si contorceva nel tentativo disperato di inalare gli odori dell'aria. L'ho chiamata per cercare di capire se gradiva un bagno, ma lei si è voltata nuovamente a fissare il cielo. Mi sono spostata per vedere che cosa stesse guardando, e ho notato che tutto quello che poteva guardare erano quattro mura di cemento e un trsite, pallido cielo. L'unico motivo che spezzava un simile, monotono, quadro era la presenza di un singolo ramo di banano appena visibile sopra i muri della sua cella.

Non riesco a capire come l'indomito spirito di queste creature intelligenti e piene di emozioni possa sopravvivere in un tale desolante scenario. Un giorno quest'orsa e i suoi vicini impareranno a godere degli alberi e dell'erba sotto i piedi, lasciandosi alle spalle la triste prigionia.

empty view


INDIETRO