Diario di Nanning III: Cambiamenti - peace by piece e goccia dopo goccia

29 maggio 2014

nanning diaries

Il nostro diario di Nanning vi porterà all'interno di una fattoria della bile che convertiremo in riserva naturale. Il processo durerà due anni e vi terremmo aggiornati costantemente.

Siamo grati al meraviglioso bear team e ai veterinari di Animals Asia, che continuano a condividere con noi le proprie esperienze.

Ma Jing – Team Leader - 15.05.14

Ma JingheadshotBorderLe condizioni degli orsi non sono affatto buone e naturalmente la formazione degli ex dipendenti della fattoria della bile non è ancora terminata. Nonostante ciò, mi sono sollevata nel vedere che entrambi erano più preparati di quel che credessi ed è stato incoraggiante vedere che potevamo risolvere molti problemi. Finora abbiamo migliorato notevolmente il loro cibo e gli arricchimenti ambientali. In futuro avremo bisogno di un completo cambio di rotta e di essere in grado di curare gli orsi qui. Fondamentalmente stiamo richiedendo un grande sforzo allo staff della fattoria, in modo che imparino cosa significa realmente prendersi cura degli orsi.

Dovranno rendersi conto che d’ora in poi le cose miglioreranno. C’è molta strada da fare prima di arrivare di vedere una squadra serena e orsi finalmente felici.

Explaining protocols to the team

Ren Xiao Yan – Bear Worker -15.05.14

Ren Xiao YanheadhotBorderMi sono recato con i miei colleghi alla fattoria della bile di Nanning per contribuire alla formazione del bear team sul posto. Appena arrivati abbiamo iniziato a familiarizzare con le strutture e con gli orsi.

I cuccioli e l’ambiente in cui vivono mi hanno davvero colpito. Erano rinchiusi in uno spazio minuscolo e sembravano impazienti di uscire. Nei due giorni in cui siamo stati lì abbiamo lavorato con gli ex dipendenti della fattoria, per insegnare loro a prendersi cura degli orsi. Lo staff era solito entrare nel capannone con una carriola piena di cibo distribuendolo nelle ciotole. Non appena iniziavano le operazione, tutti gli orsi diventavano impazienti e aggressivi, nella frenetica attesa di ricevere la propria razione. Adesso le ciotole vengono preparate all’esterno del capannone così da accorciare i tempi di attesa e non sconvolgere troppo gli animali.

Abbiamo riscontrato numerosi problemi mentre eravamo lì. Per prima cosa, non c’era acqua nelle ciotole. Gli orsi avevano solo quella del cibo, alla quale abbiamo  aggiunto quella dell’acqua. Le ciotole non sono fissate e così possono essere facilmente spostate. Se questo succede, e gli orsi rovesciano l’acqua, rimangono poi a secco.

Inoltre, sulle gabbie non ci sono maniglie per poter spostare gli orsi. In questo modo lo staff deve mettere le mani direttamente sulla gabbia con il rischio che vengano feriti. Qui il personale che si occupa degli orsi ha bisogno del nostro aiuto e noi intendiamo migliorare il loro ambiente di lavoro. 

Le condizioni igieniche del capannone sono critiche. Ci sono macchie di feci e urine sul pavimento che sembrano essere lì da molto tempo. Disinfettare questa temporanea dimora per gli orsi è davvero un grosso problema.

Prego e sogno un luogo migliore in cui vivere per tutti questi orsi e tutti gli animali in cattività.

Ma Jing and Ren Xiaoyan assisting with Nanning bear feeding (1)

Heidi Quine – Senior Bear Manager - 15.05.14

Heidi Quine headshotBorderIl successo della riqualificazione professionale dello staff di Nanning dipende molto dal piano di formazione professionale. Una delle lezioni più importanti può essere appresa mostrando la compassione per l’individuo, riconoscendo che ogni orso ha bisogni e desideri, proprio come noi. In qualità di custodi degli orsi è nostro dovere dar loro tutto quello di cui hanno bisogno per rendergli la vita migliore.

Questa settimana, Mary, responsabile del Bear Team e traduttrice, Lu Wen Juan, Team Leader al nostro centro di recupero di Chengdu, e io abbiamo trascorso altri tre giorni a fianco della squadra che si occupa degli orsi. Appena arrivati abbiamo subito dovuto affrontare il problema della mancanza d’acqua, e nel caldo umido di Nanning questo significava avere 130 orsi assetati e in affanno.

Una manichetta rotta all’interno della fattoria impediva di portare l’acqua ai tre capannoni dove erano detenuti gli orsi. Non avendo altra scelta, ho preso più bottiglie d’acqua che potevo e le ho distribuite agli orsi del capannone 3. Non è stato sicuramente sufficiente, molti orsi hanno bevuto uno o due sorsi d’acqua appena, ma almeno abbiamo placato la loro sete.  

Fortunatamente, dopo alcune riparazioni, nel pomeriggio l’acqua è tornata. La disposizione topografica del sito ha fatto in modo che il capannone 3, il più basso, ricevesse acqua per primo, ma gli altri orsi avrebbero dovuto aspettare per ore.

Così, utilizzando alcuni strumenti solitamente impiegati per portare il cibo agli orsi, siamo stati in grado di raccogliere e distribuire acqua ai capannoni 1 e 2. Appena c’è stata la possibilità, abbiamo dato loro acqua nelle ciotole e ogni esemplare ha iniziato a bare rapidamente. Nel capannone regnava il silenzio, poteva udirsi solo il rumore degli orsi che trangugiavano l’acqua.

Una volta che l’acqua è stata ripristinata, abbiamo riempito le ciotole di ogni orso finché non hanno smesso di bere. Visto poi che alcuni orsi sembravano divertirsi particolarmente a giocare con l’acqua rotolandosi sotto il getto della manichetta, abbiamo trascorso un po’ di tempo con loro, lavandoli e rinfrescandoli.

image_4


INDIETRO 


 
1