Un aiuto per i cani e i gatti terremotati del Sichuan

25 aprile 2013

Animals Asia è scesa in campo per aiutare i tanti cani e gatti affamati che affollano le strade di tutta la provincia cinese del Sichuan, duramente colpita da un violento terremoto.

Il sisma, avvertito lo scorso sabato 20 aprile alle ore 8.00 locali, è stato seguito da numerose scosse di assestamento. Il bilancio è tragico: oltre 200 morti, altrettanti feriti e migliaia di senzatetto.

L’area maggiormente colpita è lo Ya’an, a circa 160 km dalla riserva naturale di Animals Asia di Chengdu. Il personale del centro sta offrendo soccorso a chi è stato coinvolto nel disastro. Abbiamo inoltre messo a disposizione della popolazione e delle autorità la nostra esperienza, per dare assistenza al crescente numero di cani e gatti randagi e smarriti che vagano per le strade.

 

Suki Deng, Responsabile per il Wefare di Cani eGatti di Animals Asia, ha dichiarato:

"Molte delle persone ferite che sono state salvate dalle macerie e trasferite in aree sicure, hanno perduto o non hanno potuto portare con sé i propri animali domestici. La maggior parte di essi non ha accesso a cibo e acqua ed è costretta a rovistare tra i rifiuti per sopravvivere. Nutrirsi di spazzatura e addirittura carcasse di altri animali può portare malattie come la rabbia, che potrebbe diffondersi rapidamente dando corso a una grave epidemia. In passato in circostanze simili, le istituzioni hanno ordinato vere e proprie mattanze per arginare il problema. Animals Asia e le autorità dello Ya’an stanno lavorando insieme per evitare che ciò accada.”

A questo scopo, stiamo collaborando con gli organi competenti per mettere a disposizione strutture idonee dove collocare gli animali salvati, ospitarli per il tempo necessario a trovare loro una sistemazione alternativa, e fare le vaccinazioni. Ci auguriamo che la nostra risposta immediata possa impedire la diffusione di epidemie, evitando l’intervento diretto degli organi governativi e lasciando la gestione dell’emergenza randagi ai canili locali, ai veterinari e ai volontari.

Animals Asia è in contatto costante con le autorità, le quali sono informate minuto per minuto sull’evolversi della situazione.

Alla task-force hanno aderito il Qiming Animal Protection Center, la Chengdu Home of Love e lo Ya'an Animal Protection Centre, con il supporto della Scuola Veterinaria dello Ya’an, della Chongqing Small Animal Protection e dello Xi'an Hongshiliu Animal Protection Center.

Animals Asia sta distribuendo medicinali, tende, trasportini e gabbie, ciotole, collari e guinzagli, vaccini, cibo per cani e acqua, per assistere al meglio i tanti animali coinvolti nel sisma. Contemporaneamente, stiamo sfruttando la rete e i social media per dare istruzioni su come affrontare al meglio l’emergenza ai proprietari di animali domestici e su come prestare soccorso a chi ha più bisogno.

La fondatrice di Animals Asia, Jill Robinson, ha commentato:

"E’ difficile per chi guarda da lontano, comprendere come sia cambiata drammaticamente la vita di così tante persone alle ore 8.00 di sabato scorso, quando il terremoto ha colpito. Come mebro di questa comunità e come ambasciatore per i diritti animali, è fondamentale che Animals Asia svolga il proprio ruolo mettendo a dipsosizione la sua esperienza. Il nostro compito, limitatamente all’emergenza animali, è quello di garantire alle autorità un aiuto immediato ed efficente, affinchè esse possano concentrare i loro sforzi in altri ambiti.”

 


INDIETRO