• Italy
  • International
  • United Kingdom
  • United States
  • Australia
  • Germany
  • Hong Kong (EN)
  • Hong Kong (繁)
  • animalasia.lang_fr
  • China
  • Vietnam

Il team veterinario porta nuove speranze ma assapora la prima delusione

24 luglio 2014

Web_header-Nanning_Visit

La squadra di Animals Asia sta lavorando nella fattoria della bile di Nanning, avvantaggiandosi di migliori strumenti e attrezzature spedite in loco prima del viaggio.

 L’utilizzo di un tavolo per la chirurgia, della strumentazione per l’anestesia e l’aria condizionata permettono loro di lavorare confortevolmente nonostante il caldo asfissiante dell’estate cinese. Tuttavia, anche organizzando due sessioni di lavoro, gli spazi a disposizione rimangono limitati.

 È stata data la priorità agli interventi sugli orsi che non hanno messo peso con la nuova dieta, cosa che spesso dipende da condizioni di salute deficitarie e talvolta dal cancro.

Mentre i controlli veterinari proseguono, i membri dello staff riferiscono che molti orsi hanno già ricevuto assistenza nei primi giorni della missione. Siamo ottimisti nei confronti di quegli orsi che da ora in avanti non avranno più dolori. Purtroppo, insieme alle notizie liete si è anche verificata una tragica fatalità.

 

Health check room 1_MG_2248

Themba

Themba è passato a miglior vita proprio mentre i veterinari si preparavano a visitarlo. Il suo stato cachettico era già diventato motivo di preoccupazione per lo staff, e quando il suo appetito è scemato ulteriormente l’unica possibilità che rimaneva era quella di intervenire chirurgicamente.

La veterinaria Mandala Hunter-Ishikawa riferisce:

“Quando abbiamo provato a fare qualcosa l’orso ha esalato il suo ultimo respiro. Non rimaneva che condurre l’autopsia. Con nostra sorpresa, non abbiamo scoperto un cancro al fegato, come ci saremmo aspettati, oppure problemi alla cistifellea. Dovremmo ricorrere a ulteriori analisi per valutare esattamente la causa di morte, ma è probabile che si sia trattato di un’ulcera gastrica o di un linfoma gastrointestinale maligno.”

La Responsabile del Vet e Bear Team di Animals Asia Nic Field,  ha dichiarato:

“La giornata non avrebbe potuto cominciare nel peggiore dei modi. Themba aveva la priorità su tutti gli altri orsi ma è spirato prima che fossimo pronti per il controllo veterinario. Tutto il team ha lavorato instancabilmente per settimane con spirito di sacrificio e grande professionalità. Non potrei essere più orgogliosa di questa squadra, costretta dalle circostanze a trasferirsi da Chengdu a Nanning.”

Derek

Derek non aveva guadagnato grande peso negli ultimi mesi e soffre di una serie di malanni fra ì quali cecità a un occhio per via di un a brutta cataratta, alopecia e problemi ai denti.

Per fortuna non ci sono prove di gravi problemi di salute, almeno secondo gli ultimi test effettuati, e piano piano diventa sempre più paffutello.  

 La fondatrice e presidente di Animals Asia Jill Robinson, ha detto:

“C’è stato un attimo di sgomento quando abbiamo aperto la bocca di Derek, dato che non c’erano affatto denti anteriori. Incisivi, canini e la maggior parte dei molari erano stati rimossi: gli rimanevano solo sei molari.  Derek è stato anche privato delle falangi. È davvero terribile immaginare che i denti e le zampe siano stati dolorosamente amputati con una mutilazione chirurgia durante la sua permanenza in una precedente fattoria della bile.”

Derek continuerà a essere alimentato grazie a una formula per lo svezzamento, con l’auspicio che cresca velocemente - dato che gli altri problemi di salute non destano preoccupazione.

Derek 4

Wilberforce

Wilberforce è un altro orso deperito – con alopecia sulla pelliccia all’altezza delle anche emaciate – nonostante sia stato nutrito adeguatamente nelle ultime sei settimane.

Ha qualche problema di salute mentale e ferite alla testa provocate da un comportamento stereotipato che lo induceva a sbattere il volto contro le sbarre della gabbia.

I veterinari non sono ancora in grado di confermare le cause esatte che hanno provocato questi danni a Wilberforce e attendono i risultati dei test effettuati.

Nel frattempo Wilberforce è stato sverminato e gli sono stati estratti tre canini in avanzato stato di decomposizione.

L’intervento di chirurgia dentale ha certamente rinvigorito Wilberforce, ma è chiaro che quest’orso ha subito l’estrazione della bile con un catetere di metallo o latex e sarà necessario programmare un altro intervento per controllare le condizioni dell’addome.

 

Wilberforce health check 2

Gaius Musonius Rufus  

L’orso della luna Rufus ha sofferto tanto negli ultimi 13-14 anni nelle fattorie della bile.

Le falangi delle sue zampe anteriori sono state brutalmente amputate, mentre i quattro canini sono stati segati all’altezza della gengiva.

I veterinari hanno rimosso alla radice i canini ormai marcescenti e curato le ferite alle zampe.

Vittima del metodo di estrazione della bile noto come free-dripping o sgocciolamento libero – praticato attraverso una fistola, Rufus ha una vistosa cicatrice nell’addome e un esame con l’apparecchio per gli ultrasuoni ha rilevato, fatto che certo non sorprende, un ingrossamento della cistifellea che è stata dunque essere rimossa.

Anche dopo l’operazione le condizioni di Rufus restano critiche e preoccupano i veterinari, che forse nei prossimi giorni dovranno intervenire ancora chirurgicamente.

Jill Robinson ha dichiarato:

“Siamo davvero felici che l’estrazione della bile non sia stata praticata negli ultimi due anni a Nanning – aspetto questo che ha concesso agli orsi di riprendersi. Anche se a Nanning ci stiamo confrontando con la realtà orribile di una fattoria della bile, la situazione avrebbe potuto essere di gran lunga peggiore se il Sig. Yan e il suo staff non avessero interrotto le attività in tempo.”

 

Gaius 5_MG_2435 - medium - declawed

Gummy Bear

Gummy Bear era stata inserita fra le prime nella lista degli interventi, a causa dei gravi problemi dentali che le impedivano persino di mangiare.

Quando è stata adagiata sul tavolo operatorio si è scoperto che letteralmente tutti i suoi denti erano marci.

La veterinaria Emily Drayton ha dichiarato:

"Si trattava di una malattia periodontale fra le più gravi che abbia mai osservato. I denti stavano cadendo dalle gengive e le ferite erano estremamente dolorose, con infezioni generalizzate e gengive sanguinanti.”

In aggiunta a tutto questo, la macchina per gli ultrasuoni ha rilevato problemi al fegato e il team ha fatto un esame dell’addome per verificare l’eventuale presenza di tumori.

Per fortuna l’indagine ha scongiurato il peggio.

Le sono stati prescritti antibiotici e antidolorifici, mentre il grosso del lavoro sulla bocca è stato portato a termine e questo dovrebbe senz’altro consentire a Gummy Bear di riprendersi completamente.

 

Gummy Bear pre-health check


INDIETRO